Il teatro fiorisce in vivaio con ‘A Mulletta, di e con Pasquale Faraco – regia di Daniele De Summa, produzione di Massa A Fuoco.

‘A mulletta è il coltello a serramanico usato dalla guapperia di una volta e dagli “uomini ‘e recapit’ delle sceneggiate di Mario Merola, quando c’era ancora “il senso dell’onore”, perché se noi avessimo ancora il senso dell’onore “non staremmo nella monnezza come stiamo, e invece abbiamo perso tutto, ‘o scuorn’, l’onore, ‘o sang’…”.

‘A mulletta è il racconto ironico e drammatico degli amori di Lucrezia Orgia, femminiello che nun s’arrenn’, appassionata di sceneggiate meroliane, che vive in una roulotte ai margini di una discarica. E’ il tentativo di eludere un’attesa, l’anelito ad una trasformazione, la ricerca di un taglio che potrebbe trasformare “la crisalide in farfalla…”

L’appuntamento è per mercoledì 3 Dicembre 2014, ore 19.00, presso Senape Vivaio Urbano – Via Santa Croce 10/abc – Bologna. Ingresso gratuito. Prima dello spettacolo, aperitivo con l’autore/attore e il regista.

 

Pasquale Faraco, fondamentalmente, contraddittoriamente e appassionatamente, è l’autore della macchietta tragicomica e “infernale” Lucio Fero, un povero diavolo; di un omaggio a Lucrezia Orgia, femminiell’ che nun s’arrenn’ ne ’A mulletta; di due monologhi dedicati a due figure professionali nel centro del mirino: un operaio FIAT in Questione di centesimi e un insegnante ne L’in-segnante. Infine, con Martina Sacchetti, interprete intensa e precisa, e il gruppo teatrale Massa a Fuoco (Dragana Miladinovic e Paolo Schena) ha dato vita a L’Annunciazione, monologo che si ispira alla tragedia della Terra dei fuochi.

Insomma: gli ultimi, gli inquieti, gli oppressi, sembrano a poco a poco essere i protagonisti dei suoi lavori, voci che lo interpellano affinché qualcuno le ascolti, per mettere in guardia da ciò che ci opprime e farci condividere la loro solitudine che è anche la nostra, e spartendo solitudine può essere che addiventa comunità, sempre nel segno dell’ironia… E si capisce.

Pasquale Faraco frequenta i laboratori di Danilo De Summa, con cui mette in scena Un foro per Lucio Fero in ferie, al Teatro Alemanni di Bologna. Partecipa come attore alla Tempesta di Shakespeare, con la regia di De Summa, e a Dramophone con la regia di Fulvio Ianneo. Si regala anche un corso intensivo all’avanguardia: Il corpo organico, a cura di Instabili Vaganti, presso teatro delle Moline. E poi l’incontro con la grande Elena Bucci,  allieva di Leo De Berardinis, con il laboratorio Smemorantes.

 

Riconoscimenti:

’ A mulletta ha vinto il primo premio al concorso Lama&Trama 2011

Questione di centesimi è stato selezionato dalla rivista Perlascena e dal sito KLP.

L’Annunciazione ha vinto il premio della giuria al Beyond Festival di Roma 2014

 

Link:

’A mulletta: www.youtube.com/watch?v=3fUzTCTPQ7E

Lucio Fero: www.youtube.com/watch?v=06tDyFEtfDg

Il monologo Questione di Centesimi, selezionato da Nogu teatro e letto nell’ambito del festival NOPS da Marco Sgrò per Noguteatro: www.youtube.com/watch?v=0eLKgq5p0fc

 

Per contatti:

3394965907  alfarach@inwind.it