C’è qualcosa di molto intimo negli scatti di Angela Malavenda, una nudità emozionale che investe piante, oggetti e corpi come una lente su stanze private.
Dal bianco e nero degli scenari urbani al colore vivido dei fiori, emerge l’esigenza di riportare i soggetti a una dimensione familiare, domestica.
Di nascosto, al riparo dietro un vetro o dall’alto di un rifugio, un pudore contemplativo rende le immagini quasi epidermiche, come porte su luoghi dell’animo.

Raccolte per la prima volta in una mostra, le fotografie riflettono un percorso artistico in divenire, l’urgenza di afferrare ciò che sta fuori, diverso, attraente, sconosciuto, così da restituire all’osservatore la bellezza mutevole delle forme.

Angela Malavenda nasce a Reggio Calabria e studia architettura a Milano. A Bologna si specializza in arredo d’interni e sviluppa nuovi strumenti espressivi.
La passione per l’illustrazione e il design si traduce in un costante ricerca stilistica che trova il suo equilibrio nella mescolanza dei linguaggi. Dalla matita all’acquerello, fino alla fotografia, il motore è sempre quello dell’immediatezza, nel tentativo di catturare la natura transitoria del bello.

“Photography Opens Doors” è il frutto di una collaborazione sinergica tra lo spazio Senape, l’artista e la lettura che alcuni amici hanno dato del suo lavoro.

INAUGURAZIONE: giovedì 27 Novembre 2014 – ore 18.00
LA MOSTRA RIMARRA’ IN VIVAIO FINO AL 27 DICEMBRE 2014